L’antica città di Ayutthaya è situata a 76 km da Bangkok, nella provincia del paese che porta il suo nome. Questa porzione di territorio è conosciuta e visitata dai turisti per le sue rovine e i suoi monumenti, testimonianza dell’importanza della città nel passato.

La Città Antica di Ayutthaya

guida alla città di Ayutthaya

Ayutthaya fu dichiarata capitale del Regno Thai nel 1351 e restò tale per più di 400 anni. Con circa un milione di abitanti, Ayutthaya è stata per lungo tempo il vero centro culturale e commerciale del sud est asiatico. Veniva chiamata la Venezia D’Oriente, proprio per i suoi collegamenti commerciali con i principali paesi confinanti e non solo. 

La costruzione stessa di Ayutthaya ci testimonia ancora oggi la sua magnificenza e giustifica il suo nome di “città splendente”. Il Parco nel quale sono ospitate le sue rovine, il Phra Nakhon Si Ayutthaya, è stato dichiarato Patrimonio dell’UNESCO nel 1991. 

Nel sito archeologico è possibile trovare molte testimonianze buddhiste perché, al momento della fondazione della città, il Buddhismo fu dichiarato religione di stato.

Informazioni utili sulla Città Antica di Ayutthaya

Se non siete mai stati ad Ayutthaya, ecco qualche informazione utile alla vostra visita.

Qual è il modo migliore per raggiungere Ayutthaya?

La città di Ayutthaya ed il suo centro storico possono essere raggiunti facilmente con quasi tutti i mezzi di trasporto. In automobile, vi basterà imboccare l’autostrada n.1 via Phahonyothin e poi la n.32 verso Ayutthaya. Oppure direttamente l’autostrada n.304, verso Chaeng Wattana. 

Se invece desiderate spostarvi in treno, vi basterà raggiungere la stazione Hua Lamphong di Bangkok dalla quale partono i treni con destinazione Ayutthaya.

Per raggiungere, infine, il centro storico della città e il sito archeologico, troverete un comodo servizio di minibus, in partenza dal mercato di Chao Prom. La tratta dura circa 50 minuti.

Per finire, vi ricordiamo che non esistono mezzi di trasporto pubblici per raggiungere Ayutthaya via imbarcazione, ma soluzioni come questa sono incluse in visite guidate di tour operators privati.

Se volete optare per qualche tour organizzato, provate a dare uno sguardo qui!

Quali sono gli orari di apertura del Parco di Ayutthaya?

Il parco è aperto tutti i giorni (e senza interruzioni) dalle 08.00 alle 18.00. Il costo d’ingresso è di circa 1 euro (corrispettivo di 50 Baht) ma non comprende la visita a tutte le attrazioni. È possibile acquistare in loco un vero e proprio pass, dal costo di 220 Baht, per poter entrare e visitare tutti i templi e i monumenti.
Se state programmando il vostro viaggio nella splendida terra thailandese, non partite impreparati e leggetevi questo articolo su dove conviene cambiare i soldi in Thailandia!

Quali sono le attrazioni principali da vedere nella città antica di Ayutthaya?

guida alla città di Ayutthaya

La città ed il suo centro storico lasciano a bocca aperta ogni turista. Le principali attrazioni che potrete vedere in loco sono sicuramente:

  • Il Wat Phra Si Sanphet, il complesso monumentale più importante della città e della Thailandia, da sempre punto di riferimento dei Thailandesi per la sua sacralità e spiritualità. Il Wat ha ospitato infatti una sacra statua di Buddha, alta 16 metri e ricoperta d’oro.
  • L’antica statua di Buddha Phra Mongkhon Bophit, fatta interamente di bronzo, si trova proprio accanto a Si Sanphet ed è conservata al chiuso. Originariamente era esposta all’esterno ed è da sempre uno dei punti di riferimento spirituale dei Thailandesi. La visita a questa statua è molto caratteristica, soprattutto in considerazione del grande numero di fedeli che accorrono al suo cospetto, quotidianamente, per pregare e chiedere favori.
  • Il Wat Mahathat, il monumento più antico di tutta Ayutthaya. Si narra che qui siano conservate le spoglie del Buddha e il suo nome significa letteralmente “tempio sacro”. L’attrazione sicuramente più suggestiva è un albero di fico millenario, i cui rami si sono letteralmente avviluppati ad una statua del Buddha, rendendo questo angolo tra i più sacri e i più fotografati di tutta la Thailandia.
  • il Wat Ratchaburana, invece, ospita un importante museo nazionale dove è possibile ammirare opere originali dell’età splendente di Ayutthaya, in particolare, immagini votive del Buddha, tavole intarsiate ed oggetti di artigianato risalenti a circa 500 anni fa.
  • Il Wat Yai Chai Mongkhon, infine, non si trova ad Ayutthaya ma è poco distante e ben visibile e fu costruito per celebrare la vittoria del regno di Thailandia contro i Birmani.
guida alla città di Ayutthaya - Wat Ratchaburana

Ci sono visite guidate disponibili per la città antica di Ayutthaya?

Le visite guidate ad Ayutthaya sono numerose e sempre disponibili. La maggior parte di esse prevede un servizio privato di transfer, dalla Capitale alla città di Ayutthaya e rientro. Altre, prevedono vere e proprie mini crociere, per raggiungere la città storica via fiume.

Sul sito di Get Your Guide potete trovare le soluzioni principali.

Qual è il periodo migliore per visitare Ayutthaya?

Il clima della Thailandia la rende visitabile e godibile per gran parte dell’anno. Trattandosi dell’entroterra, però, il periodo più adatto per andare ad Ayutthaya è sicuramente quello che va da novembre ad aprile. I periodi immediatamente successivi e precedenti vi esporrebbero a grandi precipitazioni che non sono di certo comode per la scoperta di questi luoghi!
(Nel mio viaggio di 3 settimane in Thailandia ho ovviamente assistito ad uno degli alluvioni peggiori degli ultimi anni)

Quanto tempo ci vuole per visitare la città storica di Ayutthaya?

La zona è molto estesa e ricca di attrazioni, come un vero e proprio museo a cielo aperto. Per visitare Ayutthaya e il suo parco è necessaria una giornata intera. Quindi, una volta in partenza per la Thailandia, è bene organizzarsi in anticipo e con attenzione per la visita. 


E voi siete mai stati ad Ayutthaya? Cosa ricordate della vostra esperienza nella città splendente della Thailandia?

Se volete scoprire altre attrazioni thailandesi, leggete le guide sul Wat Saket, il Blue Temple e sul Palazzo Reale di Bangkok.

Ricordatevi di pinnare il post se vi è piaciuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *