blue temple

Recensione Blue Temple ( Wat Rong Suea Ten ) – Chiang Rai, Thailandia

Perla sconosciuta del Nord della Thailandia.

blue temple

Posizione

Il Blue Temple si trova poco fuori la città di Chiang Rai, a 10 minuti dal centro (a 13 minuti di auto dal Maryo Resort).
E’ possibile raggiungerlo in taxi (ricordatevi di cercare un taxi con il tassametro!) o con un tuk tuk (per non più di 80 bath). Il Blue temple dista 16 km dal più famoso White temple, quindi non dimenticatevi di visitarlo!

Indirizzo: 306 Rim Kok, Muang Chiang Rai, 57100

Il Blue Temple

Questa magnifica struttura è di nuova costruzione (ed alcune aree non sono ancora state terminate). L’idea è quella di riproporre la contemporaneità del più famoso tempio Bianco; non a caso questo tempio è stato realizzato su progetto di un allievo del maestro Chalermchai Kositpipat, il creatore del White Temple.

blue temple

Gli esterni sono caratterizzati dalla predominanza del colore blu e oro, con enormi statue di divinità come Buddha, Garuda e Naga. All’ingresso un’enorme statua vi accoglie, e vi indirizza verso una grande fontana con la parte alta che ricorda un fiore di loto.  Superata la statua, fa la sua apparizione il piccolo tempio, circondato dalle divinità che lo proteggono.

blue temple

Gli interni sono anch’essi un tripudio di blu ed oro. Piccole colonne scorrono lungo i lati e guidano lo sguardo verso il grande buddha bianco posto al centro. Gli intricati dipinti sulle pareti ricordano molto quelli del Tempio Bianco. Il colore blu è da sempre considerato come calmante, e il senso di tranquillità che permea il luogo è davvero mistico.

Il nome “Rong Suea Ten” non è assolutamente legato al colore del tempio. Infatti, significa “il tempio delle tigri danzanti“, che fa riferimento al vicino fiume che le tigri usavano “saltare”!

Informazioni utili

Ingresso: Gratuito. 

Quando andare: Vi consiglio di visitarlo la mattina presto, poiché non sono ancora arrivati i pochi tour che lo hanno inserito come tappa. Anche nelle ore tarde ha pochi turisti, se paragonato alle altre attrazioni, ma il fascino di un piccolo tempio come questo sta nella sua intimità, e quindi la mattina potrete godervelo al meglio.

Come vestirsi: Essendo a tutti gli effetti un tempio, è necessario rispettare un certo decoro. E’ importante avere le ginocchia e le spalle coperte, non indossare le scarpe quando si entra e non avere tatuaggi del buddha in vista!

Giudizio finale

E’ assolutamente uno dei posti che mi è piaciuto di più della Thailandia del Nord. Sia per il suo tripudio di colore, sia per la scarsa presenza di turisti (alcune attrazioni più gettonate sono invivibili!!!). Alcuni amici mi hanno detto che, andando la mattina presto, è possibile vedere i monaci pregare davanti alla grande statua del buddha aggiungendo ancora più colore alla fantastica scena che vi si presenta abitualmente davanti.

Se ci siete stati anche voi, o nel tempo qualche informazione dovesse essere cambiata, non esitate a commentare!

  • Giudizio

Potrebbe anche interessarti

12 commenti su “Blue Temple ( Wat Rong Suea Ten ) – Chiang Rai [Thailandia]”

  • I templi thailandesi sono assolutamente ciò che più mi attira di questo paese. Non so se riusciremo a visitarli a breve, nel frattempo continueremo a sognare con i tuoi post!

  • Dalle foto che hai inserito e condiviso sembra davvero un luogo molto affascinante.
    Me lo segno tra le cose da vedere in un eventuale viaggio in Thailandia.

  • Buongiorno Liz,
    bellissimo articolo; grazie infinite per averlo condiviso con noi e farci un pò sognare. Spero presto però di trasformare il sogno in realtà una volta terminato questo brutto periodo Covid.
    Da tempo son diventato Buddhista e visitare questi templi sarebbe per me una immensa gioia.
    Una curiosità: come mai scrivi che i tatuaggi del Buddha devono essere coperti? Son mal visti?
    Grazie infinite 🙂

    • Ciao Danilo,
      presto sarà possibile tornare a viaggiare, quindi potrai esaudire il tuo sogno! ^_^
      In molti templi è presente un’informativa che invita chiunque abbia dei tatuaggi del Buddha in bella vista a coprirli, se possibile.
      So che in alcune zone del corpo è considerata un’offesa (piedi e caviglie, ma queste parti sono considerate, in generale, sgradevoli per i thailandesi!), ma per le altre zone la vedono semplicemente come una mancanza di rispetto nei confronti della loro religione.
      E’ una cosa poco ben vista in generale nei Paesi buddisti. Online si trovano addirittura testimonianze di persone allontanate da determinati Paesi per via di questi tatuaggi 🙁

      • Buongiorno e grazie tante per la sua risposta (mi perdoni se rispondo solo ora)
        Ma pensa te…ho imparato un’altra cosa; non immaginavo che un tattoo del Buddha fosse mal visto.
        Ne volevo fare uno ma a questo punto ci rinuncio 🙂
        Grazie ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.