Volterra è un’antica cittadina medievale che si trova vicino Firenze. É la meta preferita per gli amanti del sovrannaturale e delle streghe, e quindi oggi vi vogliamo parlare delle leggende oscure di Volterra.

Le leggende oscure di Volterra

La leggenda di Aradia, la prima strega

La prima leggenda di cui vi voglio parlare è quella di Aradia. Secondo il mito, Volterra è stato il luogo in cui è vissuta la prima strega; il suo nome era Aradia ed era la figlia della Dea Diana. Aradia fu mandata sulla terra dalla madre con lo scopo di insegnare le arti magiche agli uomini colpiti da povertà, carestie e malattie.

L’esistenza di una donna chiamata Aradia è confermata da numerosi manoscritti dell’epoca. In questi testi, infatti, si parla di un’Aradia nata il 13 agosto 1313 a Volterra. Questa fu condannata e imprigionata dalla Chiesa, ma, prima della sua esecuzione, sparì nel nulla.

Le leggende oscure di Volterra

La leggenda delle streghe della Mandringa

La leggenda di Aradia non è l’unica legata alle streghe di Volterra. Ne esistono molte altre e la più importante è quella delle streghe della Mandringa. La Mandringa è un enorme masso con sotto una crepa; nel terreno sottostante a questa sasso scorrono delle acque limpidissime. Quest’acqua è probabilmente la migliore della città e viene anche citata da Gabriele d’Annunzio nell’opera Forse che sì, forse che no; l’autore dice: “Chi sciacqua le lenzuola alla docciola, convien che l’acqua attinga alla Mandringa”.

Tornando alla leggenda delle streghe della Mandringa, il luogo della Mandringa aveva una duplice identità: di giorno era popolato da donne e bambini che raccoglievano l’acqua, mentre di notte era frequentato dalle streghe che usavano il luogo come teatro per riti satanici. Questi avvenivano solo il sabato sera, chiamato anche sabato sera stregato.

L’arrivo delle streghe era segnalato da un fruscio lento e ambiguo. Il loro rituale era accompagnato dallo stridio della civetta e dal miagolio costante dei gatti. Ancora oggi, durante il sabato sera, molte persone sentono strani rumori e forti vampate di odore di zolfo.

Le leggende oscure di Volterra

Conoscevate già le leggende oscure di Volterra? Fateci sapere cosa ne pensate!

Se l’articolo ti è piaciuto, pinna il post!

Potrebbe anche interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *