recensione miggy guest house

Recensione della Miggy Guest House  di Bangkok – Thailandia
Il mio periodo di soggiorno è stato dal 26/ottobre al 29/ottobre del 2017

Posizione

La Miggy guest house si trova nella zona del parco Lumphini, vicino alla linea metropolitana (fermata Lumphini). La distanza per raggiungere la fermata è di circa 1 km, da fare a piedi. Poco lontano (la fermata successiva della metro) c’è il mercato notturno Patpong e una piccola zona commerciale piena di catene occidentali (Mc Donald’s, Burger King ecc). La zona è comoda per visitare il centro storico e fare un giro a Chinatown (noi la raggiungevamo a piedi, essendo solo 3 km). A metà tra la Miggy guest house e Chinatown c’è l’Unicorn Cafè, un bar completamente a tema unicorni!
In definitiva, è una zona un po’ lontana dalle maggiori attrazioni, ma con un minimo di spirito di avventura si può tranquillamente fare!

Indirizzo: 2/34-35 Soi Sribumpen, Thanon Rama IV, Thung Maha Mek, Sathorn, Bangkok 10120, Thailandia

Struttura

recensione miggy guest house

La guest house si trova in una piccola traversa, dove difficilmente passa un’automobile. Inizialmente pensavamo di aver sbagliato vicolo, invece poi, percorsa tutta la viuzza, siamo arrivati alla piccola insegna. La ragazza alla reception non ha detto mezza parola. Nemmeno in Thai. NIENTE DI NIENTE. Ci ha dato due fogli da compilare, ha fatto segno di darle i passaporti, ci ha dato le chiavi ed è tornata a guardare la tv. BOH.

La stanza era all’ultimo piano (scale strettissime. Noi avevamo gli zaini, ma con le valigie sarebbe stato un parto plurigemellare). La porta era chiusa da un lucchetto. Sinceramente iniziavo a temere il peggio.
Entriamo e la finestra aperta (priva di zanzariera) aveva già fatto entrare qualche famelica zanzara. Chiudiamo velocemente e, nel giro di pochi minuti, la stanza raggiunge una temperatura paragonabile a quella dei forni crematori. A salvarci c’era un solo piccolo ventilatore, puntato sul letto, con la potenza equiparabile alla mia voglia di vivere il lunedì mattina. Resterà acceso, fino alla fusione, per tutto il tempo della nostra permanenza.
Nonostante tutto, la camera e il bagno erano puliti e, per il prezzo pagato, eravamo pronti ad avere come compagni di viaggio blatte e topi, che invece non si sono presentati. Grazie Signore. (c’erano però un po’ di formiche).

recensione miggy guest house

Prezzo

La Miggy guest house è una sistemazione assolutamente low cost e di basso livello, ma non ci aspettavamo di certo una reggia, avendo pagato circa 4,50 euro a notte a persona. Eravamo all’inizio del viaggio, freschi di voglia di esplorare e di adattarci alla vita Thailandese, quindi eravamo pronti a dormire ovunque! Per prenotare ci siamo affidati a Booking.com

Powered by WP Review

2 commenti su “Miggy Guest House – Bangkok”

  • Diciamo che come inizio non è male, anche a me è capitato di dormire in posti equivoci,un segreto porta sempre un sacco a pelo è una zanzariera da appendere alle finestre o sul letto, basta qualche metro di tulle a basso prezzo!

    • Per il sacco a pelo, purtroppo questa volta avevamo deciso di viaggiare super leggeri, quindi non avevamo posto (e con le temperature infernali avrei preferito i morsi di 450 zanzare!!! ahaha), ma l’espediente del tulle/zanzariera lo tengo a mente per i prossimi viaggi, assolutamente!!!

Rispondi