Piazza del Plebiscito

Piazza del Plebiscito non soltanto è la piazza più importante di Napoli ma è anche una delle piazze più vaste del nostro Paese. Vanta infatti un’estensione di circa 25000 metri quadrati. Su questa piazza si affacciano alcuni dei monumenti e degli edifici più importanti della città, tra cui il Palazzo Reale e la Chiesa di San Francesco di Paola. Ma la vera caratteristica del piazzale sono le due statue equestri, disposte parallelamente. Una leggenda, anzi, una maledizione, pare colpire queste due statue… e i turisti. Quindi vediamo insieme la Leggenda di Piazza del Plebiscito e delle sue statue. 

Piazza del Plebiscito è considerata il vero e proprio salotto dei napoletani. È sempre molto frequentata ed affollata e, passando di qui, non è raro incontrare turisti intenti ad attraversarla… con gli occhi bendati! Non è una challenge virtuale e non è diventata famosa negli ultimi tempi, grazie ai social network. È un’antichissima leggenda, nata da una maledizione lanciata addirittura dalla Regina Margherita.


La sfida prevede l’attraversamento della Piazza, a occhi chiusi o bendati, a partire dalla porta di Palazzo Reale, fino alle Statue Equestri, per 170 metri. Una volta percorso questo tratto di strada, si dovrebbe provare a passare precisamente in mezzo alle due statue. Vista da fuori, sembrerebbe un’impresa a dir poco semplice ma quasi nessuno riesce a portarla a termine. I tanti turisti che attraversano bendati la piazza, aprendo gli occhi e pensando di essere arrivati a destinazione, si ritrovano da tutt’altra parte, senza mai capirne il perché. Sui turisti pesa, infatti, la stessa maledizione che colpì i prigionieri, al tempo del Regno di Napoli.

Piazza del Plebiscito

La Regina Margherita era solita concedere la grazia ad alcuni prigionieri, una volta al mese. La grazia era però sottoposta ad una prova. Solo chi fosse riuscito ad attraversare la piazza, bendato, e a passare tra i due cavalli, avrebbe ricevuto in cambio la libertà. Leggenda vuole che nessun detenuto riuscì mai nell’intento e che quindi la grazia fosse, in realtà, fittizia.


La spiegazione scientifica della Leggenda di Piazza del Plebiscito

Ma perché è impossibile raggiungere le due statue equestri di Piazza Plebiscito, bendati? Molti collegano questi fallimenti alla maledizione della Regina ma, in realtà, esiste una spiegazione scientifica. Come dicevamo, Piazza del Plebiscito è una delle più vaste piazze d’Italia. La sua estensione non dà punti di riferimento ai turisti, in più, la sua pavimentazione risulta sconnessa in vari punti. L’assenza di punti di riferimento, la vastità e la pavimentazione malridotta, portano i turisti a perdere il senso dell’orientamento, una volta bendati. In più, il nostro corpo tende, molto naturalmente, a prendere una direzione, a sinistra o destra che sia.

Questa spinta naturale unita agli agenti che possiamo definire “esterni” ci fa fallire nell’impresa di attraversare le due statue e ci farà fallire sempre, ad ogni tentativo! Credere alla leggenda, e alla maledizione della Regina Margherita, è sicuramente più suggestivo. La Leggenda mischia infatti storia, cultura e napoletanità, in un mix davvero affascinante.



Voi invece da che parte state? Credete alla sua spiegazione scientifica o vi lasciate affascinare dalla Leggenda?

Ma soprattutto, avete mai provato ad attraversare Piazza del Plebiscito bendati? Raccontateci la vostra esperienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *