Torino, oltre che bellissima città d’arte, è un luogo che custodisce infinite leggende legate all’occulto. Oggi scopriamo insieme la storia del fantasma che infesta Palazzo Barolo.

Il fantasma che infesta Palazzo Barolo

Il Palazzo Barolo fu costruito alla fine del ‘600 da Gian Francesco Baroncelli, architetto italiano. L’intervento dell’architetto, in realtà, fu solo una ricostruzione della casa già presente e di proprietà del conte Ottavio Provana di Druento, primo scudiero di Vittorio Amedeo II di Savoia.

Il conte Ottavio, conosciuto anche come Monsù Druent, viveva nel palazzo insieme a Elena Matilde Provana di Druento, sua unica figlia. I matrimoni combinati erano una cosa comune al tempo e, in questo caso, il conte diede sua figlia in sposa a Gabriele Falletti di Barolo, marchese di Castagnole.

I due si sposarono nel 1695 e la loro storia non iniziò nel migliore dei modi. Infatti, durante i festeggiamenti per il matrimonio, lo scalone d’onore crollò e questo evento venne visto come un segnale negativo. Dopo le nozze, i due si stabilirono all’interno di Palazzo Barolo; nonostante l’inizio burrascoso, i due iniziarono a piacersi davvero e dal loro amore nacquero tre bellissimi bambini.

Il fantasma che infesta Palazzo Barolo

Questa favola, però, venne bruscamente interrotta dal conte Ottavio. Prima del matrimonio, l’uomo aveva promesso una ricca dote per la figlia, ma cambiò idea. Il marchese decise allora di abbandonare il palazzo insieme alla moglie e ai figli, ma Monsù Druent obbligò Elena a restare.

Elena non riuscì a sopportare questo allontanamento forzato dai suoi amati figli e dal marito, quindi prese una decisione. Durante una giornata nevosa del 1701, la donna si gettò dalla finestra della sua stanza. Alcuni soccorritori portarono il corpo della giovane donna all’interno del palazzo per cercare di salvarla, ma non ci fu nulla da fare. Elena morì all’età di 26 anni dopo qualche minuto di agonia. Secondo il mito, ora Elena si aggira ancora nel palazzo con indosso una camicia sporca di sangue e alla ricerca della sua amata famiglia.

Questa è la storia del fantasma che infesta Palazzo Barolo, la conoscevi già? Facci sapere cosa ne pensi!


Ricordati di pinnare il post se ti è piaciuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *